La Boa Ondametrica Ŕ situata a circa 8 miglia antistante il porto di Giulianova, all'interno di una area avuta in concessione demaniale dalla Regione Abruzzo, concessione numero 846 del 18 Dicembre 2002, (se si desidera consultare l'atto rilasciato dalla Regione stessa clicca nel tasto dedicato alla destra di questa pagina).

La concessione, rilasciata dalla Direzione del Turismo - Ambiente ed Energia, in realtÓ Ŕ stata richiesta per la costruzione dell'Isola, occupa una zona di mare di circa mq. 31.511, a Nord-est del porto di Giulianova, di forma circolare avente un raggio di ml. 100 circa, il cui centro ha coordinare 42░49'54" Nord e 14░07'10" Est.

La Boa ondametrica, come dice il nome stesso, viene utilizzata per monitorare l'altezza del moto ondoso, la temperatura dell'acqua, dell'aria, il livello di umiditÓ ed infine l'intensitÓ, la direzione ed il verso del vento. Quella di Giulianova Ŕ solo una delle tante, posizionate in vari punti a largo di tutta la costa italiana. Tutte insieme forniscono dati ad un unico centro, il quale controlla lo stato dei nostri mari. Il Compito della Sea-service Ŕ quello di monitorare lo stato di salute della boa, intervenire in caso di necessitÓ, occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria, in acqua ed a secco, in altri termini rendere funzionante la boa nel tempo.

Oltre alla funzioni istituzionali svolte dalla boa, c'Ŕ ne una interessante e definirei in sintonia con il contesto naturale nella quale Ŕ stata inserita, la creazione di un micro sistema intorno sotto di essa ed intorno a tutte le cime di ancoraggio necessarie per stabilizzarla. In altri termini si Ŕ generato una sorta di ripopolamento flora faunistico. Questo ripopolamento oltre a farci osservare da vicini e sott'acqua specie viventi nei nostri mari ha incuriosito gli appassionati di pesca sportiva che spesso volentieri scelgono il sito per le loro battute di pesca.